Info e Contatti
   
 
 
Dirigente Responsabile
Paolo Orlandoni
p.orlandoni@inrca.it
Tel./Fax 071 800 3653
cell. 335 450987

Personale Medico
Claudia Venturini
c.venturini@inrca.it
Tel./Fax 071 800 3653
 


Personale Sanitario
Redenta Basile
r.basile@inrca.it
tel 071 800 3574

Loris Angeli Temperoni
l.angeli@inrca.it
tel 071 800 3777

Giulia Giulioni
g.giulioni@inrca.it
tel. 071 800 3777

Logopedista
Laura Bartoloni
laura.bartoloni@libero.it
Tel. 071 800 3574

Pers. Amministrativo/
Ricerca/Vivisol

Nikolina Jukic-Peladic
t.nutrizionale@inrca.it
tel/fax 071 800 3327

Debora Sparvoli
t.nutrizionale@inrca.it
tel/fax 071 800 3327

   
 
 
   

 

  Avvisi
nessun avviso
  Come raggiungerci

Corpo C
Piano Primo, entrata adiacente al Laboratorio Analisi.

Struttura Presidio

 

Nutrizione Clinica - Nutrizione Artificiale Domiciliare

Foto Terapia Nutrizionale NAD

L’Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Nutrizione Clinica – Centro di Riferimento Regionale per la Nutrizione Artificiale Domiciliare, è un centro specializzato nella nutrizione artificiale dei pazienti che a causa della propria patologia (Alzheimer, Parkinson, Neoplasie, ect) non riescono ad alimentarsi, per la presenza di alterazione della deglutizione, o sono in stato di malnutrizione calorico-proteica, perché non riescona ad alimentarsi in maniera adeguata.
La Terapia Nutrizionale si attua per Os, con prodotti nutrizionali orali specifici per i disturbi della deglutizione o per integrare la dieta in base alle diverse patologie (insuff.renale, diabete mellito, lesioni da decubito, ect); per via Enterale (NE) con miscele nutrizionali specifiche per i fabbisogni energetici e proteici, attraverso una sonda inserita nel tratto gastrointestinale; o per via Parenterale (NP) con miscele nutrizionali, somministrate attraverso un catetere venoso, quando il tratto gastrointestinale non è utilizzabile.
I pazienti in terapia nutrizionale, le cui condizioni non richiedono necessariamente il ricovero ospedaliero,
proseguono la terapia nutrizionale in regime di assistenza extraospedaliera o domiciliare (NAD), sia in nutrizione Enterale (NED) che Parenterale (NPD), con un modello di assistenza intensivo, unico in Italia,
specifico per il paziente anziano fragile.