ANCONA

OSIMO

FERMO

CASATENOVO

COSENZA

APPIGNANO

Anestesia Rianimazione
Cardiologia
Chirurgia Generale
Clinica Medica Geriatrica
Degenza Post Acuzie - Residenza Dorica
Dermatologia
Diabetologia
Diagnostica Immagini
Farmacia
Gastroenterologia
Geriatria
Laboratorio Analisi
Medicina Nucleare
Medicina Riabilitativa
Nefrologia/Dialisi
Neurologia
Nutrizione Clinica
Odontostomatologia
Piede Diabetico
Pneumologia
Urologia
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Associazioni Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
Comitato di Partecipazione
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Servizio Sociale
Struttura Residenziale
Anestesia Rianimazione
Chirurgia
Diagnostica Immagini
Gastroenterologia
Laboratorio Analisi
Medicina Interna
Pneumologia
Pronto Soccorso
Urologia
URP
Ambulatori Specialistici
Associazioni Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Direzione Amministrativa
Direzione Medica
Servizio Religioso
Cardiologia Riabilitativa
Diagnostica Immagini
Geriatria
Percorsi Dermatologici
Riabilitazione
URP
Associazioni di Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Direzione Amministrativa
Direzione Medica
Servizio Religioso
Servizio Sociale
Cardiologia Riabilitativa
Laboratorio Analisi
Pneumo Riabilitativa
Pneumologia
Radiologia
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Associazioni Volontariato
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Geriatria
Laboratorio Analisi
Radiologia
Riabilitazione Intensiva
Terapia del Dolore
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Residenza Sanitaria Riabilitativa
Rene illustrazione

  • cosa  

    La Malattia Renale Cronica (MRC) racchiude ogni condizione patologica a causa della quale la funzione del rene è compromessa. E’ caratterizzata da perdita progressiva e completa della funzione renale o complicanze derivanti dalla ridotta funzione renale. 

    Anche la presenza di un danno renale ne è la spia. Può essere evidenziato da particolari reperti laboratoristici, strumentali o anatomo-patologici, o ridotta funzionalità renale da almeno 3 mesi, indipendentemente dalla patologia di base. 

    La naturale conseguenza della MRC è rappresentata dall'Insufficienza Renale Cronica (IRC), ossia dalla perdita progressiva e irreversibile della funzione renale. 

    L’IRC può essere di due tipi:
    - Primitiva, quando sono presenti malattie del rene accomunate dalla presenza di un danno di tipo infiammatorio dei glomeruli (Glomerulonefriti). Cause e sintomi tuttavia sono molto diversi. Rientrano in questa tipologia anche le malattie genetiche con i Reni Policistici
    - Secondaria, si può verificare in seguito ad altre patologie come diabete, ipertensione, calcolosi, infezioni renali e ostruzioni delle vie urinarie

  • come si manifesta  

    Importanti spie di patologie possono essere fornite da:

    -  La comparsa di ritenzioni idrica (Edemi), alterazioni degli elettroliti possono causare anche pericolosi disturbi cardiaci e un grave stato acidotico
    -  Presenza di ritenzioni di azoto, acido urico e creatinina con pesanti effetti sull’apparato digerente e sistema nervoso (centrale o periferico) o intossicazioni da farmaci
    -  Comparsa di severa anemia, ipo o ipertensione arteriosa, alterazioni del quadro osseo

    Questo perché i reni hanno quattro funzioni essenziali:

    -  Regolazione della quantità di acqua ed elettroliti contenuti nell'organismo
    -  Regolazione dell'equilibrio acido-base (concorrono al mantenimento del giusto ph del sangue)
    -  Eliminazione di alcune sostanze prodotte dal metabolismo (urea o azoto, creatinina, acido urico) o immesse dall'esterno (farmaci e tossici)
    -  Produzione di ormoni, fra i più importanti ricordiamo la renina coinvolta nella regolazione della pressione arteriosa, l’eritropoietina che stimola la produzione dei globuli rossi e le prostaglandine che concorrono alla regolazione del flusso ematico nel rene stesso. A livello renale, inoltre, avviene l'attivazione della vitamina D

  • Vivere con la Malattia   Gli anziani con malattia renale cronica sono più a rischio di sviluppare disabilità. 
    È possibile convivere con l’IRC: le ristrettezze da sopportare sono principalmente di tipo dietetico e sono necessarie visite specialistiche periodiche. 
    Nel caso in cui la funzione renale sia fortemente ridotta (intorno al 5% della normalità), si dovrà ricorrere all’Emodialisi o alla Dialisi Peritoneale o al trapianto renale, che è la terapia definitiva dell’IRC. 

     

  • Visite e Controlli        Di fondamentale importanza è seguire al meglio le complicanze indotte dall’IRC. A tale scopo, oltre alle visite specialistiche, occorre effettuare controlli dal nefrologo almeno due volte l’anno, con esami del sangue e delle urine prescritti dallo Specialista stesso. La frequenza va aumentata in base al grado di Insufficienza Renale Cronica

  • Assistere il Malato   Il tipo di assistenza richiesta è diversa se un paziente è sottoposto a dialisi o meno. 
    In entrambi i casi, è necessaria la vicinanza di un familiare o di altro personale per sostenere anche psicologicamente il paziente, soprattutto se in dialisi.
    Molto importanti sono lo stile di vita e le abitudini alimentari che necessariamente cambiano, di pari passo all’assunzione regolare dei farmaci prescritti

  • Aspetti Medico Legali e Associazioni  

    Gli aspetti a cui prestare attenzione sono:
    - La certificazione inerente allo stato di malattia
    - Le prescrizioni clinico/terapeutiche
    - L’organizzazione logistica per le eventuali dialisi che sono a carico del Centro Nefrologico di riferimento

    Da sottolineare la presenza e l’importanza di figure professionali come l’Assistente Sociale e lo Psicologo.

    AssociazioniANED (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto)
    Associazione Malati di Reni
    ANTR (Associazione Nazionale Trapiantati di Rene)
    AIRP (Associazione Italiana Rene Policistico)

  • La Ricerca  

    Da segnalare è il progetto europeo SCOPE, finanziato dalla U.E. nell’ambito del programma HORIZON 2020, che si occupa dello screening della IRC in soggetti anziani.
    Lo scopo è studiare il decremento della funzionalità renale e l’incidenza dello stadio terminale renale in persone con età maggiore o uguale a 75 anni. I partecipanti risiedono in 7 Paesi europei e in uno extraeuropeo.
    Durante lo studio vengono raccolti campioni di sangue e urina per valutare i marcatori genetici, ovvero sequenze di DNA conosciute, delle malattie renali croniche e dell’invecchiamento

     

logo INRCA INRCA