ANCONA

OSIMO

FERMO

CASATENOVO

COSENZA

APPIGNANO

Anestesia
Cardiologia
Chirurgia Generale
Clinica Medica Geriatrica
Degenza Post Acuzie - Residenza Dorica
Dermatologia
Diabetologia
Diagnostica Immagini
Farmacia
Gastroenterologia
Geriatria
Laboratorio Analisi
Medicina Nucleare
Medicina Riabilitativa
Nefrologia/Dialisi
Neurologia
Nutrizione Clinica
Odontostomatologia
Piede Diabetico
Pneumologia
Urologia
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Associazioni Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
Comitato di Partecipazione
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Servizio Sociale
Struttura Residenziale
Anestesia
Chirurgia
Diagnostica Immagini
Gastroenterologia
Laboratorio Analisi
Medicina Interna
Pneumologia
Pronto Soccorso
Urologia
URP
Ambulatori Specialistici
Associazioni Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Direzione Amministrativa
Direzione Medica
Servizio Religioso
Cardiologia Riabilitativa
Diagnostica Immagini
Geriatria
Percorsi Dermatologici
Riabilitazione
URP
Associazioni di Volontariato
Camera Mortuaria
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Direzione Amministrativa
Direzione Medica
Servizio Religioso
Servizio Sociale
Cardiologia Riabilitativa
Laboratorio Analisi
Pneumo Riabilitativa
Pneumologia
Radiologia
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Associazioni Volontariato
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Geriatria
Laboratorio Analisi
Radiologia
Riabilitazione Intensiva
Terapia del Dolore
URP
Direzione Medica
Direzione Amministrativa
Cartelle Cliniche
CUP/Ticket
Servizio Religioso
Residenza Sanitaria Riabilitativa
Principali Attivit di Ricerca

  •  

    BIOGERONTOLOGIA

     
      L'invecchiamento è un processo fisiologico e multifattoriale caratterizzato da una progressiva perdita di funzionalità, che porta ad un aumento del rischio di morbilità e mortalità  
     

    Nonostante l'aspettativa di vita umana sia significativamente aumentata, l'estensione dell’aspettativa di vita in salute rimane una questione aperta e costituisce l'obiettivo principale della ricerca gerontologica/geriatrica. Negli ultimi decenni, sono stati definiti i cosiddetti "hallmark of aging” (segni distintivi dell'invecchiamento) - percorsi genetici e processi biochimici rimasti inalterati nel corso dell'evoluzione - (per esempio, instabilità genomica, logoramento dei telomeri, alterazioni epigenetiche, perdita della proteostasi, rilevamento deregolato dei nutrienti, disfunzione mitocondriale, senescenza cellulare, esaurimento delle cellule staminali e comunicazione intercellulare alterata). La comprensione più completa dei meccanismi alla base di questi fenomeni è il punto di partenza per prevenire, o almeno rallentare, l'insorgenza di sindromi e malattie legate all'età (ad esempio fragilità, cancro, diabete, disturbi cardiovascolari, demenza).
    L'IRCCS INRCA promuove programmi di ricerca per identificare molecule specifiche e validare approcci terapeutici innovativi e interventi preventivi multisistemici, in contesti preclinici, per promuovere un invecchiamento sano e attivo. L'uso combinato di tecniche in silico, in vitro, in vivo ed ex vivo garantisce la robustezza dei risultati e il trasferimento affidabile di nuovi "strumenti" ai medici.

     

     

       

     
       

     López-Otín, C., Blasco, M. A., Partridge, L., Serrano, M., & Kroemer, G. (2013). The hallmarks of aging. Cell, 153(6), 1194-121

     

     

     
     
     

    SENESCENZA CELLULARE

    La senescenza cellulare è un meccanismo di risposta allo stress ossidativo, replicativo, oncogeno e ad altri tipi di stress. Ha un ruolo fisiologico fondamentale nella protezione dai tumori e nella rigenerazione dei tessuti. Tuttavia, è anche una delle caratteristiche più note dell'invecchiamento, perché l'eccessivo accumulo di cellule senescenti, che si verifica con il tempo, trasforma il ruolo fisiologico originale in un ruolo patologico. Grazie soprattutto all'uso di modelli preclinici, in cui è possibile eliminare selettivamente l'eccessivo accumulo di cellule senescenti, è stato dimostrato che tale rimozione può essere benefica nell'aterosclerosi, nella sarcopenia, nell'osteoporosi, nell'artrosi, nella riduzione delle recidive dopo la chemioterapia e in molte altre condizioni patologiche associate all'invecchiamento, come la fragilità. Queste conoscenze hanno aperto alla prospettiva di poter intervenire contemporaneamente in molte condizioni dell'anziano, utilizzando farmaci capaci di rimuovere selettivamente le cellule senescenti
    L'IRCCS INRCA è attualmente coinvolto in collaborazioni nazionali e internazionali per valutare la scoperta di nuovi senolitici, e l'efficacia di senolitici genetici innovativi e di integratori contenenti senolitici o senoterapeutici di origine naturale

  • GENETICA ED EPIGENETICA DELL’INVECCHIAMENTO

    Il patrimonio genetico che ereditiamo dai nostri genitori (per esempio, polimorfismi o alleli specifici) e i cambiamenti epigenetici che esso subisce a causa di stimoli interni ed esterni (per esempio, metilazione del DNA, modifica degli istoni, regolazione trascrizionale da parte dei microRNA) influenzano profondamente le nostre prospettive di invecchiamento. Il genotipo resta immutato, ma il profilo epigenetico no. Così, l'identificazione dei percorsi che collegano il modello epigenetico e la durata della vita può agevolare l'attuazione di protocolli sperimentali ad hoc, che agiscono non sulla longevità di per sé, ma sulla salute e il benessere della persona
    L'IRCCS INRCA studia il coinvolgimento dei cambiamenti epigenetici nell'insorgenza e nella progressione di varie malattie età correlate (ad esempio, cancro e disturbi cardiovascolari), nonché il ruolo preventivo di uno stile di vita sano (ad esempio, esercizio fisico, alimentazione, attività ricreative cognitivamente stimolanti)

  • BIOMARCATORI DI INVECCHIAMENTO E DI MALATTIE ETÀ CORRELATE

    Un biomarcatore è una molecola facile da testare (non richiede tempo e costi), rilevabile in una matrice biologica che può essere campionata in modo non invasivo, capace di rispecchiare i cambiamenti di un organo o di un sistema. Tali molecole sono fondamentali per la ricerca sull'invecchiamento e sulle malattie legate all'età. Infatti, l'invecchiamento cronologico e quello biologico non si sovrappongono: la scoperta di uno o più biomarcatori in grado di definire l'invecchiamento biologico è considerata una delle più importanti scoperte in campo gerontologico. Allo stesso modo, i biomarcatori diagnostici, prognostici e di follow-up delle terapie possono migliorare significativamente la gestione del paziente geriatrico e promuovere una medicina più personalizzata
    L'IRCCS INRCA ha sviluppato protocolli per testare l'idoneità di cellule del sangue/urine/feci, enzimi, microRNA, neurotrofine, ormoni in diversi contesti clinici (ad esempio, demenza, disturbi cardiovascolari, malattia renale cronica) e in modelli di invecchiamento biologico (ad esempio, per definire l'aspettativa di vita della persona)

logo INRCA INRCA