Contatti
   
 
 
 
Responsabile
Lorena Rossi
l.rossi@inrca.it
Tel. 071 8004893
fax 071 8003160
 
 
Personale
Laura Cassetta
l.cassetta@inrca.it
Tel. 071 8004626
Tel. 071 8004759
 
   

 

  Trova
 
  Progetti
  Pubblicazioni
  Ricercatori
 
   

Alta Formazione  print this page

La Scuola di Alta Formazione  è l’unità organizzativa incaricata della attività formativa rivolta all’”esterno” e a distinti target di utenza con l’obiettivo di incidere sulle conoscenze e sulle strategie di comunicazione.

Si occupa dello svolgimento delle attività di consulenza rivolte a enti pubblici, privati, istituzioni culturali, strutture produttive ed elabora in particolare linee di attività rivolte a :

  • aziende sanitarie, pubbliche, private profit e no-profit, che erogano cura ed assistenza in ambito ospedaliero, residenziale o territoriale nel campo dell’invecchiamento focalizzando l’attenzione sulla articolazione dei processi assistenziali, privilegiando la continuità dell’assistenza, in una logica di rete e in una prospettiva multidimensionale e multiprofessionale;
  • agenzie  e organizzazioni deputate alla certificazione di servizi e strutture sanitarie e socio-sanitarie;
  • aziende che producono beni o erogano servizi di diversa natura, finalizzati a rispondere ad alcune esigenze correlate alla “qualità della vita ed allo stato di fragilità” di persone che vivono situazioni, personali e sociali problematiche, tipiche dell’invecchiamento.

In particolare l’Alta Formazione  si occupa dei cosiddetti caregiver familiari e dei case manager attivando in queste aree percorsi dedicati agli strumenti del sostegno psicologico, emotivo e sociale sia direttamente ai familiari che agli operatori socio-sanitari individuati come “formatori di formatori”.

La formazione, in questi casi, deve volgere l’attenzione non solo ai contenuti specifici delle attività necessarie alla realizzaione di obiettivi individuali ma anche lo stabilire nuovi percorsi cge possono comportare un ampliamento delle competenze dei ruoli professionali che sono chiamati a dare il loro contributo, stabilendo, peraltro, lo strumento della valutazione. 

In tale scenario la ricerca e la formazione sono interessate anche allo sviluppo delle competenze per l’utilizzo di tecniche “qualitative” (di gruppo e sistemiche) necessarie per formulare e pianificare strategie comunicative efficaci nel trasferimento dei  risultati a comunità di professionisti o di stakeolders.

Il metodo didattico-scientifico applicato a questi programmi include la multidisciplinarietà, l’internazionalizzazione, l’utilizzo dell’e-learning e del blended learning,nonché la stretta collaborazione fra docenti incaricati e practitioners della PA e del settore privato.

In tal modo la Scuola potrà nel medio/lungo periodo raggiungere due obiettivi:

· stabilizzare una offerta formativa di eccellenza sui temi strategici;

· diventare un riferimento nazionale ed internazionale attraverso la costituzione di centri di eccellenza che concentrano la formazione, la ricerca e la diffusione della conoscenza.

La Scuola di Alta Formazione:

  • supporta la redazione dei progetti di ricerca per quanto concerne le attività  formative necessarie ai protocolli di ricerca
  • progetta, gestisce e organizza le attività formative rivolte all’esterno, inerenti i progetti di ricerca che l’ Istituto realizza al fine di aumentare il know how scientifico
  • predispone l’analisi dei bisogni formativi attraverso le metodologie e le competenze specifiche di ascolto finalizzato
  • valuta e monitora i  risultati formativi  in termini qualitativi
  • supporta la redazione di progetti la formazione offrendo indicazioni di metodo in ordine  all’elaborazione di programmi di formazione e attuando specifici interventi formativi
  • gestisce attività didattiche post-lauream negli ambiti dell'economia sanitaria, dell'epidemiologia, della ricerca psicosociale e della gestione dei servizi sanitari in conformità ai requisiti di legge nonché ai regolamenti ed in particolare al regolamento didattico;
  • promuove attraverso il meccanismo della stipula di convenzioni, attività formative in collaborazione con Enti pubblici e privati
  • gestisce la comunicazione e la pubblicizzazione dei risultati scientifici dei progetti di ricerca avvalendosi della collaborazione di UU.OO presenti nell’Istituto
  • promuove ed eroga seminari di rilevanza scientifica: ovvero seminari rivolti anche all’esterno legati alle linee di ricerca;
  • promuove la Formazione in ambito di progetti di cooperazione internazionale;
  • promuove la linea di intervento legato alla formazione diretta agli anziani al fine di migliorare l’active ageing
  • promuove lo sviluppo dell’area counseling rivolto alle famiglie e caregiver di anziani “fragili”
  • promuove il piano marketing al fine di pubblicizzare i risultati delle ricerche scientifiche

 

INCONTRI A CARATTERE SCIENTIFICO E SEMINARI

ANNO 2010

William J. Evans (Vice President and Head of the Muscle Metabolism  Discovery Performance Unit at GlaxoSmithKline - Research Triangle Park, NC USA) 

  • Nutrition and activity as modulator of aging

      13 dicembre 2010 – POR di Casatenovo

  • Muscle metabolismm and sarcopenia over aging
    14 dicembre 2010 – POR di Ancona

Edward Lakatta (Director of Laboratory of Cardiovascular Science National Institute on Aging NIA- NIH a Baltimore - USA)

  • Old hearts and arteries operate on the edge
    12 luglio 2010 - Roma
  • What is aging and why does it occur: perspectives from hearts and arteries 
    13 Luglio 2010 – POR di Ancona

Bernd Marin (European Centre for social policy and welfare - Vienna) Assistenza continuativa all’anziano non autosufficiente: sfide odierne e prospettive future  24 giugno 2010 - POR di Ancona
 

ANNO 2011

Vincent Mor (Professor of Medical Science - Health Services, Policy & Practice – Brown University –Providence – USA)Obamacare and the aging America: why elderly do not like it?- 5 Aprile 2001 – POR di Ancona

S. Torbjorn (Svezia), A. Martin–Matthews (Canada), A. Brugiavini (Italia), E. Slagboom (Olanda)

Longitudinal studies in ageing research: international and interdisciplinary perspectives –
18 aprile 2011 – POR di Ancona
 

ANNO 2012

INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL ON AGEING (ISSA)

 

ISSA – INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL ON AGING

10 - 14 settembre 2012 – Ancona

Prima edizione della “Scuola estiva internazionale sull’invecchiamento”, sviluppata dall’IRCCS-INRCA, in collaborazione due prestigiosi istituti di ricerca stranieri quali l’Università di Lund in Svezia e la British Columbia University in Canada), e destinata a 20 studenti (dottorandi di ricerca, medici specializzandi e giovani ricercatori italiani e stranieri).

Coordinamento scientifico: Dott.ssa Fabrizia Lattanzio, Direttore Scientifico IRCCS-INRCA - Dott. Giovanni Lamura, Centro Studi e Ricerche Economico-Sociali per l’Invecchiamento IRCCS-INRCA

Docenti: Prof. Kenneth Abrahamsson (Swedish Council for Working Life and Social Research, Svezia); Dott. Danilo Cavapozzi (Università di Padova); Prof. Antonio Cherubini (IRCCS-INRCA); Dott. Andrea Corsonello (IRCCS-INRCA); Prof. Dorly Deeg (VU University Amsterdam, Paesi Bassi); Prof. Carol Jagger (Newcastle University, Regno Unito); Dott. Giovanni Lamura (IRCCS-INRCA); Prof. Anne Martin-Matthews (University of British Columbia, Canada); Dott. Eugenio Mocchegiani (IRCCS-INRCA); Dott. Graziano Onder (Università Cattolica del Sacro Cuore); Prof. Eline Slagboom (Leiden University, Paesi Bassi); Prof. Torbjörn Svensson (Lund University, Svezia).

La Scuola di Alta Formazione rappresenta per l’Istituto anche il referente interno per lo sviluppo e la realizzazione di accordi di collaborazione e partnership con istituzioni universitarie, in particolare per attività di ricerca e attività formative.

COLLABORAZIONI E PARTNERSHIP CON ISTITUZIONI UNIVERSITARIE

Università degli studi di Milano Bicocca

  • Master di primo livello Case Manager in ambito geriatrico: organizzazione, assistenza e ricerca - AA 2011/2012 
  • Master per  Infermiere  di Ricerca - AA 2011/2012
     

Università degli studi di Camerino

  • Master universitario di primo livello  “Clinical and epidemiological research coordinator” - AA 2010/2011;
  • Corso di Perfezionamento universitario “Clinical and epidemiological research coordinator” - AA 2009/2010
           

Università della Calabria

Master  di I livello in “Infermiere di Ricerca ” – AA 2010/2011.       

Partnership

  • Università di Salerno
  • Università di Perugia
  • Dipartimento di Medicina Clinica e molecolare  della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università’ di Roma “La Sapienza”
  • GIMSI corso di formazione sulla sincope