Contatti

Dirigente
Pietro Scendoni
p.scendoni@inrca.it
tel 0734 231316
   

 

  
 
  Progetti
  Pubblicazioni
  Ricercatori
 
   

Metabolismo osseo e prevenzione delle cadute  print this page

La prevenzione dell'osteoporosi, in particolare, e le sue complicanze fratturose rappresenta uno dei maggiori obiettivi della comunità europea. L'invecchiamento della popolazione fa stimare che nei prossimi anni l'incidenza delle fratture di femore da osteoporosi aumenti del 3% ogni anno; da qui il riconoscimento del Ministero della Salute dell'osteoporosi come malattia sociale.

Il Laboratorio quale articolazione  della UOC Medicina Riabilitativa del POR di Fermo agisce nell'ambito della prevenzione primaria-secondaria, terapia farmacologia e riabilitativa delle malattie metaboliche dell'osso, in particolar modo delle osteoporosi. In particolare:

  • supportare e potenziare la ricerca nell'ambito dei meccanismi patogenetici e delle nuove prospettive terapeutiche per l'osteoporosi e le malattie metaboliche dell'osso. In particolare: valutare in sede pre-clinica la potenziale efficacia di nuovi trattamenti terapeutici; studiare il ruolo degli indicatori biochimici del metabolismo nella predizione del danno osseo in modelli sperimentali;
  •  validare scale di valutazione della qualità della vita in pazienti con osteoporosi conclamata da fratture vertebrali e femorali;
  •  organizzare seminari e convegni scientifici rivolti alla classe medica (medici di medicina generale, ospedalieri e diversi specialisti) finalizzati all'aggiornamento diagnostico e terapeutico sull'osteoporosi;
  • promuovere programmi di informazione e di educazione sul territorio delle Regioni di afferenza per diffondere l'informazione sulla osteoporosi e sensibilizzare la popolazione sulla necessità di una diagnosi precoce e sulla prevenzione;
  • supportare all’associazionismo dei pazienti
  • svolgere attività clinica nei diversi regimi assistenziali: ambulatoriale; Day Service diagnostico-terapeutico predisposto in sede di valutazione clinica; interventi di educazione/prevenzione primaria e secondaria; ricovero riabilitativo per i fratturati di femore in fase subacuta e fratture vertebrali in acuzie.

L’attività viene svolta in stretta collaborazione con le divisioni ospedaliere dell’Istituto, con le varie Aziende sanitarie, principalmente delle regioni dove insistono  sedi aziendali,  con organismi  e centri universitari e di ricerca nazionali ed internazionali.